Battesimo a Roma: Ecco il più bel battistero di Roma

L’Italia è un Paese a bassa natalità, ma una nuova nascita è sempre un lieto evento da festeggiare e – per i credenti – un evento da consacrare con il rito del battesimo. Premesso che secondo il diritto canonico, il battesimo deve aver luogo nella parrocchia di residenza, con un nulla osta motivato è possibile procedere al rito in qualunque chiesa prescelta dai genitori del battezzando o dal battezzando stesso nel caso di adulti. I residenti nella capitale, in questo senso, avrebbero l’imbarazzo della scelta nello scegliere la chiesa ideale, in quanto potrebbero sceglierne una tra alcune davvero speciali come il Battistero lateranense. Ovviamente per i genitori questo evento significa anche scegliere una location dove festeggiare insieme ad amici e parenti, motivo per cui molti si affidano allo staff di Capitaleventi

Breve storia del battistero lateranense

Il Battistero Lateranense o battistero di San Giovanni in Fonte presso la Parrocchia dei SS. Salvatore, Santi Giovanni Battista e Giovanni Evangelista in Laterano fu edificato nel IV sec. d.C. dall’imperatore Costantino insieme alla basilica di San Giovanni in Laterano. Nei secoli fu restaurato spesso, ma il battistero è rimasto sempre operante confermandosi come il battistero monumentale più antico d’Italia. Non ha mai cessato di svolgere la funzione per cui era stato costruito, cioè i riti dell’iniziazione. Inoltre, un gran numero di pellegrini si reca al Battistero Lateranense per rinnovare le promesse battesimali, ma anche tutti i cristiani del mondo che si sentono legati da un solo Battesimo e da una sola fede, come gli anglicani e soprattutto gli ortodossi.

L’interno della Chiesa è a pianta ottagonale, al centro della quale si erge un anello di otto colonne di porfido con capitelli in stile corinzio che sorregge un architrave ottagonale, sormontate da un’altra serie di colonne piccole in marmo bianco. Al centro del circolo cinquecentesco si trova il fonte battesimale che si presenta come un’urna di basalto verde coperta da una cupola di bronzo opera di Ciro Ferri (XVII sec.). Le pareti sono decorate con affreschi moderni ad opera di Andrea Sacchi raffiguranti la vita di San Giovanni Battista e storie di Costantino. Il valore monumentale, artistico e turistico del Fonte Battesimale di San Giovanni in Fonte è davvero inestimabile.

Come fare il battesimo al Battistero lateranense

La parrocchia di SS. Salvatore e Giovanni Battista ed Evangelista si trova in Piazza di San Giovanni in Laterano, 4 e per poter celebrare il rito del battesimo qui è necessario chiedere alla propria parrocchia di appartenenza il nulla osta e consegnarlo all’ufficio parrocchiale prenotando contestualmente la data del Battesimo. Allo stesso modo il padrino e la madrina devono recarsi nella propria parrocchia per richiedere il certificato di idoneità con il quale si assumono la responsabilità di essere per il battezzando un esempio di vita e scelte cristiane. La celebrazione del Battesimo al battistero lateranense avviene solitamente in forma comunitaria nei giorni di sabato e domenica.

L’ufficio parrocchiale è aperto tutti i giorni tranne domenica, lunedì e giovedì dalle ore 9.00 alle 12.30. Il Battistero è aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00.

Izzyweb

Amo internet e tutti i suoi confini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *