Il direttore del ristorante

Se il lavoro dei vostri sogni è quello di diventare restaurant manager, cioè direttore di un ristorante, la strada migliore è quella di frequentare una scuola alberghiera a Roma.

All’interno del ristorante, questa figura, è molto importante perché si occupa di tutto ciò che riguarda la gestione dello stesso dai punti di vista sia amministrativi che organizzativi. Tra le sue mansioni figurano quelle di analizzare i costi e i ricavi nel bilancio; l’attenzione alla clientela e alla buona riuscita delle pubbliche relazioni ma anche la selezione del personale e dei relativi corsi di formazione necessari.

Nelle strutture alberghiere la figura del direttore viene assorbita dal Food & Beverage manager, che aggiunge alle precedenti responsabilità anche la gestione di tutto ciò che riguarda cibi e bevande.

ristorante

Il personale di sala

Il re di una sala ristorante è certamente il Maître; si tratta di una figura in grado di gestire tutto il servizio giornaliero, ha il compito di prendere le comande, instaurare i rapporti con i clienti ricevendoli e scortandoli al tavolo. Deve avere un grande feeling con tutto lo staff, cioè con il direttore, i camerieri e lo chef di cucina. Infatti, per svolgere quest’attività sono necessarie delle competenze specifiche come la conoscenza della cucina, cibi e bevande; il perenne aggiornamento su norme igieniche; spiccate attitudini alla gestione del personale e all’organizzazione ampia padronanza delle lingue e grande capacità di relazionarsi con le persone.

Tra le figure necessarie in un ristorante c’è anche lo Chef de rang cioè un cameriere professionista che si occupa del servizio in tutte le sue fasi, il più delle volte attraverso l’aiuto di un commis. Egli, prende spesso le comande al posto maître e mantiene i rapporti con i clienti; mansioni per le quali è necessario avere buone capacità tecniche e conoscenze linguistiche e di cultura generale.

Il commis de rang, come già detto, è l’aiuto-cameriere dello chef de rang e si occupa di portare i cibi ordinati dai clienti dalla cucina alla sala; sparecchia e contribuisce a mantenere la pulizia nelle attrezzature e nelle aree di lavoro. Solitamente è la prima figura che si ricopre negli anni di “gavetta”.

La cura dei vini

La figura che si occupa di prendere le ordinazioni delle bevande e di curare il servizio di queste ultime è il Sommelier, spesso svolta dallo stesso maitre. Tra i suoi compiti figurano anche l’acquisto e lo stoccaggio dei vini e la realizzazione della carta dei vini sulle basi delle richieste della clientela.

Izzyweb

Amo internet e tutti i suoi confini