Opzioni Binarie Coppia, cosa sono e come funzionano

Una delle attività economico-finanziarie che si sono diffuse in maniera considerevole in questi ultimi anni è il cosiddetto trading online, quindi l’opportunità di effettuare transazioni su diversi prodotti finanziari appunto (come azioni, titoli, valute) tramite un computer, internet ed una piattaforma specifica. Un tipo di trading molto utilizzato è quello che riguarda le cosiddette Opzioni Binarie, queste non sono altro che strumenti derivati che permettono investimenti e speculazioni in determinati mercati finanziari.

Diverse possono essere le tipologie e le strategie opzioni binarie utilizzate dagli operatori alla ricerca di investimenti e soprattutto opportunità di profitto sul web. Tra queste tipologie troviamo anche quella denominata “Coppia”. Andiamo a comprendere meglio in cosa consiste questo genere di opzione e come funziona.

Opzioni Binarie Coppia

Questo genere di trading si focalizza su diversi mercati, da quello delle valute a quello delle azioni o obbligazioni, o ancora, da quello delle materie prime a quello borsistico. Una volta effettuata questa scelta, si prendono in considerazione due prodotti di tali mercati, una coppia appunto, e si può investire e quindi scommettere su quale dei due otterrà un andamento migliore entro un determinato periodo di tempo. Se il mercato prescelto è quello valutario, ad esempio, è possibile investire sull’andamento della coppia Dollaro USA ed Euro oppure Euro e Sterlina e prevedere quale moneta avrà una performance migliore o peggiore rispetto all’altra.

Di opzioni binarie coppia esistono due tipologie, quelle fisse e quelle fluttuanti. Nel caso di quelle fisse, si terrà in considerazione l’andamento dei prodotti su cui si è investito dall’istante in cui si è acquistato questo tipo di opzione e fino alla sua scadenza. Tale lasso di tempo può essere compreso (e scelto) tra i cinque minuti ed i tre mesi. Se ad esempio l’operatore scegliesse come coppia, nel mercato delle valute, Euro-Dollaro USA, dovrebbe prevedere quale delle due avrà l’andamento migliore, investire su quella e poi decidere la scadenza temporale. Se l’esito è positivo, otterrà un certo profitto, altrimenti subirà una perdita.

Nel caso invece di opzioni binarie coppia fluttuanti, l’operatore potrà scegliere una coppia di prodotti di un determinato mercato e vederne l’andamento, fissando anche la scadenza temporale. In seguito potrà decidere di acquistarne l’opzione e quindi investire su uno piuttosto che un altro. Tutto questo, di conseguenza, porterà l’operatore ad avere un profitto, tuttavia esso sarà variabile: infatti il prodotto che avrà ottenuto la performance migliore porterà un profitto minore rispetto a quello dalla performance peggiore.

Ad esempio, se mettiamo a confronto Euro-Dollaro USA dalle ore 9,00, arrivati alle 12 avremo già un indizio del loro andamento. Dopo aver acquistato un’opzione e fissato una scadenza temporale per le ore 17, si potrà verificare, in caso di esito positivo, il livello di profitto ottenuto. Sarà maggiore per il prodotto con andamento peggiore. E questa è la grande differenza tra opzioni binarie coppia fisse e fluttuanti: le prime, partendo il confronto in contemporanea all’inizio dell’operazione, offrono una percentuale di profitto uguale; le seconde invece, avviandosi il confronto prima dell’avvio dell’operazione, permettono una percentuale di profitto diversa in base all’andamento di un prodotto. Il rendimento offerto quindi sarà maggiore per quello con performance peggiore.

Izzyweb

Amo internet e tutti i suoi confini