serratura arrugginita

Serratura bloccata: come aprire la porta

Tra i contrattempi più frequenti nella vita di tutti giorni, che sono capitati a tutti almeno una volta nella vita, troviamo sicuramente quelli relativi alla serratura di una porta rimasta bloccata. Fortunatamente i sistemi per aprire una serratura sono numerosi, anche se variano a seconda del tipo di serratura che bisogna sbloccare.

Ecco perché è importante sapere davanti a che tipo di serratura ci troviamo. In alcuni casi, tuttavia, potrebbe essere necessario richiedere l’intervento di un fabbro, anche per eseguire il cambio serratura. In questo articolo ti daremo alcuni consigli utili per risolvere questo problema in autonomia.

Le cause del blocco della serratura

Capita di frequente di ritrovarsi con la serratura bloccata, sia essa quella di una delle porte interne all’abitazione o quella di ingresso. Certamente se a bloccarsi sono le normali porte che abbiamo in casa, le difficoltà nell’apertura sono decisamente più basse rispetto a quelle causate da un portoncino di ingresso. Se, inoltre, dall’altra parte c’è una persona bloccata all’interno, è facile che sia il panico a guidare le nostre azioni. Ecco perché è importante innanzitutto agire con razionalità, iniziando dal capire la causa che ha portato al blocco della serratura.

I motivi per cui ci si ritrova rinchiusi in una stanza o semplicemente davanti a una serratura bloccata sono svariati. Può capitare che ci sia un malfunzionamento causato da un difetto di fabbrica della porta o semplicemente che lo scorrere del tempo abbia creato un rigonfiamento nella porta, tale da rendere difficile lo scorrimento del tamburo e il giramento della chiave o ancora la presenza di polvere o di qualche oggetto inserito dai bambini che ostruisce il foro o, ancora, nel caso di un portoncino d’ingresso, l’aver dimenticato la chiave inserita nella toppa della serratura all’interno.

Come aprire la serratura bloccata

Dopo esserti procurato un po’ di attrezzatura, come per esempio cacciaviti, pinze e spray al silicone e lubrificanti, il consiglio è di munirsi innanzitutto di calma e pazienza. Ci sono una serie di operazioni semplici che puoi tentare di fare per aprire la porta e che il panico rende meno agevoli. La prima regola fondamentale da tenere a mente è non provare a forzare la serratura. Dunque, innanzitutto, se si tratta di una porta interna, si può provare a vedere se ci sia qualcosa all’interno del foro della serratura che la ostruisce. Se il foro appare libero, prova a spruzzare lo spray lubrificante e reinserire la chiave, facendola girare. Se siete fortunati, la serratura si sbloccherà immediatamente, altrimenti il cambio serratura diventa inevitabile.

Nel caso in cui questa azione non produca risultati, invece, potete provare a utilizzare lo spray al silicone. Se il problema fosse causato da una chiave spezzata nella serratura l’unica soluzione è tentare di estrarre la chiave dal cilindro. Con un paio di pinze e un qualunque oggetto appuntito, sarà necessario incidere la lamiera e estrarre la chiave.

Perciò, non volendo scomodare i pompieri o un fabbro, bisognerà armarsi di pazienza e molta delicatezza, e tentare di estrarre la chiave rotta dall’interno del cilindro. Se la porta è blindata, la soluzione più semplice sarà rivolgersi a un fabbro o al rivenditore presso cui la abbiamo acquistata, in quanto scardinare una porta dotata di cilindri risulta essere un lavoro estremamente difficoltoso. Solo se strettamente necessario affidarsi all’intervento dei Vigili del Fuoco. È importante ricordare che le soluzioni fai da te risultano pericolose e rischiano di danneggiare la porta, oltre che la serratura.

Come detto, nella maggior parte dei casi, potrebbe bastare un po’ di lubrificante o rimuovere l’impedimento presente nella serratura, per riuscire a sbloccarla e aprire la porta. Nel caso in cui, tutti i tuoi sforzi e i consigli si siano rivelati inutili, è fondamentale non farsi prendere dal panico e rivolgersi a un professionista.

Torna su