I vini di Puglia

Affacciata su due mari, il mare Adriatico e il mare Ionio, la Puglia, la regione del Sud Italia spesso ricordata come “il tacco dello stivale“, con circa 100 mila ettari di superficie coltivata a vite, ricopre sempre più un importante ruolo nel panorama vitivinicolo italiano e mondiale.

Sono lontanissimi i tempi i cui il vino pugliese era destinato, sopratutto, all’esportazione per “tagliare” vini di altre regioni, che possedevano una gradazione alcolica molto bassa.
vini
In Puglia dominano incontrastati i vitigni a bacca rossa che ricoprono più dell’80 % del territorio pugliese. Tra i più famosi ricordiamo il Primitivo da cui si ottiene il famosissimo vino Primitivo, che anno dopo anno riscuote successi e menzioni.
Altri vitigni importanti da citare sono il negroamaro, il bombino bianco e nero, l’uva di Troia, il sangiovese, la malvasia nera, il montepulciano e il trebbiano toscano.

Vini DOCG della Puglia

La Puglia si fregia di avere 4 DOCG (denominazione di origine controllata e garantita): Castel del Monte Bombino nero, Castel del Monte Nero di Troia riserva, Castel del Monte Rosso riserva, Primitivo di Manduria dolce naturale.

Vini DOC della Puglia

Sono 28 invece le DOC di Puglia: Aleatico di Puglia, Alezio, Barletta, Brindisi, Cacc’e mmitte di Lucera, Castel del Monte, Colline Joniche Tarantine, Copertino, Galatina, Gioia del Colle, Gravina, Leverano, Lizzano, Locorotondo, Martina o Martina Franca, Matino, Moscato di Trani, Nardò, Negroamaro di Terra d’Otranto, Orta Nova, Ostuni, Primitivo di Manduria, Rosso di Cerignola, Salice Salentino, San Severo, Squinzano, Tavoliere delle Puglie o Tavoliere, Terra d’Otranto.

Vini IGT Puglia

Sei sono le IGT (Indicazione Geografica Tipica) pugliesi riconosciute: Daunia, Murgia, Puglia, Salento, Tarantino, Valle d’Itria. Tante le cantine della Puglia premiate ogni anno per il grande e meritevole lavoro nel valorizzare la viticoltura della regione. Val la pena di citarne alcune: Torrevento, Tormaresca, Polvanera, Gianfranco Fino, Rasciatano, Cosimo Palamà, Plantamura, Tenuta Viglione, Chiaromonte, Carvinea, Vallone, Racemi, Leone de Castris, Cantine Due Palme, Tenute Rubino.

Per concludere possiamo affermare che la Puglia vitivinicola continua, anno dopo anno, ad affermarsi  sui mercati nazionali e internazionali confermando la crescita qualitativa dei suoi vini.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy