Shopping, lavoro, produttività e messaggistica le app più diffuse nel 2014

app_shoppingLo shopping online attraverso tablet e smartphone, definito mobile shopping, sta vivendo un momento particolarmente felice, almeno secondo quando riportato dalle statistiche di Flurry, società appartenente al gruppo Yahoo, che ha condotto una ricerca di mercato in merito, con risultati davvero sorprendenti. Pare infatti che nel 2014 l’uso di applicazioni per fare acquisiti tramite device mobili sia incrementato del 174% rispetto all’anno precedente.

Il mobile shopping è quindi divenuto, in questi ultimi tempi, un settore in forte crescita ed i consumatori pare che preferiscano utilizzare le app dedicate per effettuare acquisti online tramite i loro smartphone soprattutto perché offrono sconti ed altre possibilità, ad esempio i coupon regalo. Vi sono addirittura alcuni siti online, come shoppingdonna.it, che offrono al cliente la possibilità di ottenere dei coupon regalo di trattamenti di bellezza e percorsi benessere.

In generale si è osservato un aumento del 76% dell’uso di applicazioni su entrambi i sistemi operativi Android ed iOs. Ad esempio, solamente sull’OS di Google, si è verificata una crescita del 220% rispetto all’anno prima. Un trend positivo ha riguardato anche le app concernenti produttività e lavoro (121%) e quelle di messaggistica istantanea (103%).

Sempre secondo Flurry, una superiore performance rispetto alla media si è verificata anche per le app dedicate a salute e fitness e viaggi, entrambe con un aumento notevole, pari all’89%. Le app di sport poi vengono utilizzate da un 74% in più di utenti, a cui segue, in ordine di gradimento, la fruizione di app attinenti alle news, che ha registrato invece un aumento del 49%.

Gli analisti hanno anche evidenziato come, nel corso del 2014, si sia verificato uno dei più grandi cambiamenti nell’uso delle app da parte degli utenti, ossia lo spostamento delle principali attività “mobili” su tablet e smartphone, entrati sempre più prepotentemente nella vita quotidiana e nel mondo del lavoro. Non solo, si passa più tempo sul proprio smartphone alle prese con app di tipo commerciale e lavorativo, rispetto alle notoriamente più gettonate app di gioco, musica ed intrattenimento, che hanno invece registrato un periodo di rallentamento, giacché il loro incremento è risultato pari solo al 33%, contro il ben più sostanzioso 79% del 2013.

I dati trasmetti da Flurry dunque parlano chiaro, a conferma del fatto che i nostri tablet e telefoni sono ormai divenuti device indispensabili per aiutarci nel lavoro e nell’organizzazione delle nostre attività quotidiane. Certo, merito è anche del boom di connessioni internet mobili di questi ultimi anni, e del conseguente uso “alternativo” del telefono, un tempo impiegato solo per effettuare chiamate ed inviare messaggi, ora divenuto un potente device dai mille usi e per la stragrande maggioranza delle persone, ormai indispensabile ed irrinunciabile.

Fa riflettere lo spostamento di interesse di molti utenti da app di puro svago a quelle più serie e concrete di lavoro e commercio, segno forse di questi tempi non felici, in cui la praticità ed il risparmio fanno da padroni e la ricerca di siti online a caccia di offerte ed occasioni sono un trend in continua crescita. Ci si attende dunque che questo trend prosegua anche durante il nuovo anno, incoraggiato anche dalla crescente offerta di app sempre nuove ed in linea con i gusti ed le esigenze degli entusiasti fruitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *