Risarcimento per Volo Cancellato: come ottenerlo

L’aereo è diventato il mezzo di trasporto più utilizzato in quanto consente non solo di raggiungere i punti più distanti del globo ma, allo stesso tempo, di farlo in pochissime ore. Si tratta di una vera e propria rivoluzione se si pensa che in passato per arrivare ad esempio negli Stati Uniti d’America ci si imbarcava in enormi transatlantici che affrontavano almeno venti giorni di navigazione per arrivare a destinazione. Il mutamento delle abitudini e il progresso della tecnica, con aerei sicuri e veloci, ha portato sempre più persone ad utilizzare questi trasporti. Inoltre, dettaglio da non trascurare, l’avvento delle compagnie aeree a basso costo, le cosiddette low cost, con biglietti estremamente convenienti, ha decretato il successo definitivo di tale nuovo modo di viaggiare. volo_cancellato-350x197

La cancellazione del volo
A tutti coloro che viaggiano in aereo con frequenza è capitato, almeno una volta nella vita, di arrivare all’aeroporto, magari con qualche ora di anticipo, e di leggere sul tabellone delle partenze la dicitura ‘
volo cancellato‘. Se per alcuni, avendo un appuntamento di lavoro, si tratta solo di posticipare gli impegni della giornata, rimodulando tutte le cose da fare, per altri, invece, che intendono partire per un viaggio di piacere o una vacanza, anche di pochi giorni, la cancellazione rappresenta un vero dramma, soprattutto in termini economici. 
I ritardi e la cancellazione dei voli rappresentano degli imprevisti che possono verificarsi per ogni compagnia aerea, le motivazioni possono essere varie, dalle problematiche tecniche ad assenze dei membri dell’equipaggio, certo è che il disagio per i passeggeri è davvero consistente e merita di essere adeguatamente risarcito.


In passato non esisteva una normativa completa che prevedeva delle forme di rimborso in queste evenienze, esistevano le compagnie aeree maggiori, le più ricche e le più conosciute, che prevedevano delle autonome forme di risarcimento, mentre le compagnie low cost non disponevano nulla al riguardo. Il passeggero di un volo low cost cancellato non poteva fare altro che prendere la sua valigia e ritornare a casa, rinunciando alla vacanza o all’impegno di lavoro.
Dopo una situazione clamorosa, verificatasi ai danni dei viaggiatori delle compagnie a basso costo, il sindacato aeroportuale, unitamente alle maggiori sigle della categoria, ha deciso di porre in essere una vera e propria
carta dei diritti del passeggero che, in quanto soggetto meritevole, in tali evenienze deve essere rimborsato nei modi e nelle forme idonee, previste dalla legge nazionale e dalle convenzioni internazionali. Tale intervento si è reso necessario proprio perché all’estero, seppur in modo blando, le compagnie hanno dato una risposta concreta in caso di queste problematiche, mentre in Italia nulla era stato fatto. Oggi invece questa lacuna è stata finalmente colmata, a beneficio di coloro che si trovano spiacevolmente coinvolti nelle cancellazioni aeree.

Come ottenere il rimborso 
Il passeggero che si trova davanti alla scritta che indica la
cancellazione del volo, ha due scelte davanti a sé, chiedere il rimborso del biglietto e rinunciare dunque alla partenza, oppure chiedere l’emissione di un nuovo biglietto per ripartire su un volo analogo. Molte compagnie aeree, per velocizzare la procedura, hanno introdotto all’interno dei propri siti dei form compilabili, nel quale inserire tutti i dati relativi al volo, i dati anagrafici e chiedere la modalità di rimborso che, in genere, avviene mediante bonifico o versamento di assegno circolare non trasferibile.

In taluni casi, quando il volo viene cancellato dalle partenze, non vi è solamente il disagio legato alla mancata possibilità di effettuare il viaggio ma comporta per il passeggero anche delle spese aggiuntive, come la prenotazione di una struttura alberghiera, il pagamento di cene, pranzi e altre problematiche connesse. Per questa ragione, quando si richiede un rimborso il passeggero può aggiungere anche queste spese ulteriori, in maniera da ottenere ristoro, anche allegando la documentazione a dimostrazione di quanto detto.


Esistono alcuni siti internet, specializzati nel settore dei
rimborsi per volo cancellato che, attraverso una apposita sezione, compilando i propri dati e quelli del volo, mettono in diretto contatto con un esperto in materia. Effettuando una semplice richiesta è possibile dunque sottoporre ad un esperto la propria domanda di risarcimento e ottenere un parere in merito in pochi giorni.

Izzyweb

Amo internet e tutti i suoi confini