Come lucidare un’auto in modo perfetto

L’estate è quasi terminata e il rientro dalle vacanze è imminente. Se avete viaggiato in auto è anche il momento adatto per darle una ripulita e farla tornare come nuova. Non sembra, ma una carrozzeria lucida contribuisce a proteggere il rivestimento dell’auto e fa parte di quella manutenzione sempre necessaria. Vediamo quindi come usare una lucidatrice auto, oppure come procedere con quella manuale.

Il lavaggio prima della lucidatura

Per prima cosa, dovete lavare la vostra macchina. Lucidare non vuol dire solo farla risplendere, ma pulire a fondo la carrozzeria eliminando tracce di sporco e incrostazioni. Dovete innanzitutto acquistare i materiali appositi, come una spugna morbida di grandi dimensioni, assolutamente non abrasiva, e uno shampoo per auto. La macchina dovrà restare per tutto il tempo del lavaggio in una zona ombreggiata, così che il sole non faccia evaporare l’acqua immediatamente. Questa infatti andrebbe ad aggiungere aloni e macchie alla carrozzeria. Una volta che avete preparato il tutto, riempite due secchi d’acqua, uno per lo shampoo e uno solo per il risciacquo.

Per lavare a fondo la carrozzeria della vostra auto, partite sempre dal tettuccio, con la spugna impregnata d’acqua e shampoo. Procedete verso il basso, ricordandovi di prestare una particolare attenzione a zone in cui si nasconde più sporco, come negli angoli e nella griglia del radiatore.

Una volta terminata questa fase, eliminate tutto il sapone dalla spugna e procedete al risciacquo, sempre partendo dal tettuccio e procedendo verso il basso.

Come usare una lucidatrice per auto

Una volta terminata la fase di pulizia profonda della vostra macchina è ora di farla risplendere. Il metodo più rapido e sicuro per far sì che la carrozzeria della vostra auto sia come nuova è usare una lucidatrice professionale. Questo strumento vi risparmierà molto tempo e fatica, ma dovete comunque acquistare alcuni prodotti perché il risultato sia perfetto: cera protettiva, un panno morbido, pasta polish e, ovviamente, la lucidatrice. La pasta polish è fondamentale in questo procedimento: si tratta di una pasta leggermente abrasiva che ha lo scopo di eliminare tutti i piccoli graffi presenti sulla carrozzeria. Fatevi consigliare nel momento dell’acquisto, poiché non tutte le paste polish sono uguali. Grazie a questa pasta la vostra macchina sarà protetta dalla possibilità di piccole ammaccature, graffi e da alcuni agenti atmosferici.

Per iniziare l’operazione, dovete preparare la lucidatrice e poi usare il polish, da stendere poco alla volta sulle zone che andrete a lucidare. Potete scegliere la velocità desiderata e procedere con un movimento circolare, così da spandere perfettamente il polish su tutta l’area. Cercate di mantenere sempre la stessa andatura e di non fermarvi troppo su uno stesso punto. Una volta terminata tutta la carrozzeria, prendete la cera protettiva e distribuitelo su tutta la superficie.

Grazie alla lucidatrice potete distrubuire in modo più uniforme tutto il polish e poi creare più strati a seconda della forza applicata nella stesura. Tuttavia, essendo una macchina di una certa forma, non è possibile raggiungere tutti i punti interessati, per i quali è meglio una lucidatura manuale.

Come lucidare la macchina a mano

Si tratta di un metodo più lento, ma in alcune zone della macchina è anche l’unico possibile. Dovete acquistare sempre la pasta polish, la cera protettiva e un panno morbido, prima di procedere. Iniziate quindi a stendere la polish sulla carrozzeria con il panno, procedendo come con la lucidatrice, in movimenti circolari.

Mentre con la lucidatrice quest’azione è praticamente meccanica, a mano dovete prestare una particolare attenzione alla pressione che esercitate e a stendere la pasta uniformemente su tutta la superficie. Solo così avrete un risultato ottimale, senza aloni. Una volta terminata la stesura, dovete procedere a stendere anche la cera protettiva per far sì che la carrozzeria risulti più resistente.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy